Giovedi 31 gennaio un giovane ski runner scendendo dal moncucco ha investito la cagna Tessa del proprietario del Rifugio Alpe Lusentino dandosi poi alla fuga abbandonandola sul posto con una zampa ferita e sanguinante. Mi limito alla cronaca lasciando a voi i commenti. 

Visualizzazioni: 287

Rispondi

Risposte a questa discussione

ciao a tutti... ma è reato o sbaglio?

buon giorno sig Carli.. quel signore che ha ferito la cagnetta non è un SCIALPINISTA..........e non sa nemmeno cosa sia il vero scialpinismo............punto

Buongiorno Sig. Carli, concordo anch'io con Il Sig. Franco, questo essere NON E' ASSOLUTAMENTE uno sci alpinista, in inverno come in estate, in montagna il soccorso a qualsiasi persona o animale è obbligo.

Ma il cane era libero oppure legato? Se fosse stato libero ed uno sciatore che ha pagato per sciare in pista si fosse infortunato, la ragione sarebbe dello sciatore; siccome è stato uno scialpinista il torto è dello scialpinista?!

Costava comunque poco avvisare il proprietario che dovrebbe essere responsabile dell'animale.

 

RSS

GUARDATE QUI IL VIDEO "IL PIACERE DI PERDERSI. TUTTO L'ANNO.
Un video dedicato all'outdoor e a tutte le attività all'aria aperta che il territorio può offrirci! Nel fantastico scenario di laghi, monti e valli!

© 2018   Creato da Oreste.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Politica sulla privacy  |  Termini del servizio