Giancarlo Parazzoli
  • Maschio
  • Mergozzo
  • Italia
Condividi

Amici di Giancarlo Parazzoli

  • Cinzia Liosi
  • stellina roberta
  • marina parmigiani
  • Rosamaria Stella
  • Claudio
  • matteo ruffin
  • elena
  • daniela bognanco
  • Giuseppe Bianchi
  • carlo peretti
  • Ennio Vanzan
  • anna marino
  • JACQUELINE ROCHA
  • angela masiello
  • Maria cristina Tomola

Discussioni di Giancarlo Parazzoli

 

Welcome! Giancarlo

Informazioni sul profilo

La mia montagna

Ero un ragazzino come tanti, che abitava a Casale Corte Cerro. E come tanti, non vedevo l’ora arrivassero i week end invernali per inforcare gli sci. Anzi, dapprima mettevo gli sci in spalla e salivo a piedi sino all’alpe Piana Rovei dove si faceva sosta per la notte nel rifugietto gestito dagli alpini. La mattina si riprendeva il percorso sino all’alpe Quaggioni, sulla dorsale che separa la valle del Cusio da quella dello Strona.

Ci si accontentava di poco, in quegli anni tra il 1970 e 80: era sufficiente una bella sciata tra ragazzini. Io, ed i miei due fratelli più piccoli di cui mi sentivo responsabile perché non avevamo più il papà. Senza il becco di un quattrino, né la possibilità di frequentare stazioni sciistiche dotate di impianti, riuscivamo a godere appieno di quei momenti tra i monti ed a scendere facendo a gara a chi arrivava per primo. Bastava poco, dicevo, e quel poco per noi era la possibilità di andare in montagna. Per me, un rifugio dagli ampi spazi, in cui mi sentivo davvero a casa. Il cielo come tetto, i canaloni lungo i quali scendevo come pareti, la natura come maestra di scuola e di vita.
Questo, il mio approccio alla montagna: ed è stato subito colpo di fulmine. Di quelli però che non finiscono dopo l’innamoramento iniziale, ma crescono e maturano con il tempo. Da allora ad oggi ho continuato ad andare in montagna con una sola differenza rispetto al periodo spensierato della gioventù: ho imparato ad averne rispetto, a non sottovalutarne mai quel potere naturale capace di stupire e diventare insormontabile per tutte quelle leggi che solo la natura può imporre. Un atteggiamento fondamentale per chi, come me, affronta quasi sempre la montagna da solo, e se sei da solo anche una banale scivolata può diventare un problema.

Ho iniziato per passione, è divenuto un lavoro. Una professione dettata proprio dal mio amore per la montagna: la fotografo, cerco di guardarla non solo attraverso i miei occhi, ma quelli della natura. Ciò non toglie che, nelle discipline più impegnative sempre, ed in ogni caso, una sola è la parola d’ordine: sicurezza, grazie all’accompagnamento delle guide ed ai consigli e agli strumenti necessari per salire anche in quota.
Fotografia e montagna: le mie due grandi passioni con cui sono riuscito (ed ho avuto la fortuna) di coniugare attraverso il lavoro, non smetterò mai di ringraziare un amico che mi ha spronato e incoraggiato ad intraprendere questa nuova avventura Certo, per uno come me che si è sempre rimboccato le maniche e che per “lavoro” intendeva “sudare 7 camice” in qualche fabbrica o cantiere, all’inizio qualche scrupolo è scontato. Mi sembrava davvero di “rubare” il denaro guadagnato. Ma ci pensate? Venivo pagato per fare ciò che più mi piaceva. Anzi di più, per fare le due cose che più mi piacevano allo stesso momento. E’ questa la mia montagna: lunghe camminate in compagnia della mia macchina fotografica con qualche sosta di avvicinamento ai protagonisti dei miei scatti. Camminare ed osservare la natura: cogliere l’unicità di un attimo significa levatacce o trascorrere notti nei bivacchi per essere nei luoghi fotografici magari all’alba, significa anche ritornare nello stesso luogo più volte. Zaino in spalla (e sono di media 12/18 kg con attrezzature, viveri e ricambi al seguito), gambe, fiato e sudore. Sì, la montagna è anche fatica. Fotografare la montagna talvolta è davvero una vera e propria impresa: non è una modella a cui imporre una posa! E’ lei, a dettare le regole del mio lavoro ed io devo essere sempre sull’attenti, pronto al click giusto nel momento giusto e molte volte al colpo di fortuna. Il mio traguardo è lo scatto capace di regalare all’immagine ciò che la natura rappresenta di se stessa, ed è lo scatto per me è il momento più bello. Senza ritocchi…anzi, fotoritocchi.
Camminare solo negli orari più strani circondato dal silenzio non è così immediato come potrebbe sembrare: il meteo è strumento indispensabile per sapere se come e quando partire.

Ultimamente in rete esiste un proliferare di blog personali dedicati alle varie escursioni con tanto di descrizioni e foto. Uno strumento fondamentale: io stesso, quando devo compiere una gita in un posto nuovo, ne traggo informazioni. La montagna non merita una “toccata e fuga”, ma come dice Teresio Valsesia in un suo libro bisogna saper “camminare al passo della montagna”. Una filosofia ed un approccio che condivido e che ho fatto mio. Se poi vi capiterà di incontrare qualcuno in montagna da solo, a qualunque ora, che sta facendo fotografie anche in posti sperduti, non dategli del pazzo: è il mio lavoro…e la mia vita.

Fotografie di Giancarlo Parazzoli

  • Aggiungi fotografie
  • Visualizza tutti

Video di Giancarlo Parazzoli

  • Aggiungi video
  • Visualizza tutti

Blog di Giancarlo Parazzoli

Serata di video proiezioni

Postato il 7 Agosto 2010 alle 8:04 — 0 Commenti


Vi aspetto tutti a Mergozzo domenica 8 agosto alle ore 21, per una serata dedicata alle mie fotografie e video proiezioni musicali

Sabato 17 e domenica 18: Workshop fotografico

Postato il 12 Luglio 2010 alle 16:01 — 0 Commenti

Il Rifugio Alpe Parpinasca si trova in Val d’Ossola, nel Comune di Trontano, nella fascia di pre-parco del Parco Nazionale della Val Grande, sugli ameni pascoli dell’Alpe omonima a 1200…

Continua

Gemellaggio Ornavasso Naters

Postato il 16 Giugno 2010 alle 13:37 — 0 Commenti

Pubblicata una gallery significativa dell'evento. E' in preparazione un dvd contente tutte le immagini realizzate (circa 1600) e in vendita a euro 10,00. Per prenotazioni fotostudiords@gmail.com


Gallery:…
Continua

Bognanco

Postato il 25 Maggio 2010 alle 11:53 — 0 Commenti

Martedì 1 giugno…

Continua

1 maggio Ornavasso

Postato il 9 Maggio 2010 alle 5:23 — 0 Commenti



La…
Continua

Spazio commenti (31 commenti)

Devi essere un membro di Neveazzurra per aggiungere commenti!

Partecipa a Neveazzurra

Alle 12:18 del 28 Novembre 2012, Monica Battaglia ha detto...

Ciao Giancarlo!

Sono una nuova arrivata, ho appena visto le tue pubblicazioni: complimenti!!! Sono stupende!! Anch'io ho la passione della montagna e della fotografia e capisco il tuo entusiasmo per il tuo lavoro. Ho una fotocamera digitale, pratica per le lunghe escursioni dove non ci si può soffermare troppo, ma adoro scattare foto e immortalare ciò che cattura la mia attenzione. Complimenti ancora!!!

Monica

Alle 20:24 del 23 Aprile 2011, Lory MonteRosa ha detto...
Grazie Giancarlo x il tuo filmato di Auguri.Dolce e delicato x me ,che oggi e' stata una giornata particolarmente triste.Buona Pasqua,Lory.
Alle 13:40 del 23 Aprile 2011, anna marino ha detto...

ciao Giancarlo  tanti auguri di buon compleanno 

anna

Alle 15:58 del 5 Gennaio 2011, Lory MonteRosa ha detto...
Le foto del capodanno dal Vada' sono fantastiche!!! Forse xche' sono monti che conosco,ma con la luce dell'alba li rende particolari,x non dire meravigliosi.La Zeda poi,con la sua forma piramidale da qualsiasi parte la si guarda e' bellissima.Hai una grande passione fotografica e si vede,complimenti.Buona giornata,Lory.
Alle 23:28 del 3 Gennaio 2011, Lory MonteRosa ha detto...
Si e' Falmenta, da la' la vista della Zeda e' molto bella .Lory.
Alle 20:04 del 3 Gennaio 2011, Lory MonteRosa ha detto...
Io ho una casa in val Cannobina e di fronte si chiude la valle con il M.te Zeda.Lo vedo in tutte le stagioni e l'avro' fotografato centinaia di volte,tutte diverse in colore e luce.Come dici tu il M.te Zeda e' veramente una bella montagna .Buona serata ,Lory .
Alle 22:55 del 4 Marzo 2010, Romano da Mozzio ha detto...
Non sò se ti avevo già risposto ma io sono forse il primo o secondo a essermi iscritto a "fotografia"....riciao....mi riferisco a una tua vecchia richiesta....
Alle 10:09 del 26 dicembre 2009, anna marino ha detto...
ciao giancarlo ti volevo farti gli auguri di buone feste e un 2010 MERAVIGLIOSO
CIAO ANNA
Alle 11:45 del 27 Agosto 2009, Chiara Fabrizi ha detto...
Ciao, hai visto? Ci ritroviamo sul sito di neveazzurra. Buon lavoro anche a te
e leggerti presto
Alle 14:01 del 6 Maggio 2009, anna marino ha detto...
grazie a te che fai delle bellissime foto
ciao buon giornata
anna
 
 
 

GUARDATE QUI IL VIDEO "IL PIACERE DI PERDERSI. TUTTO L'ANNO.
Un video dedicato all'outdoor e a tutte le attività all'aria aperta che il territorio può offrirci! Nel fantastico scenario di laghi, monti e valli!

Compleanni

© 2017   Creato da Oreste.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio