4°PREVISIONE NIVOMETEOROLOGICA PER VIGEZZO 2009/2010

MELLONI MARIANO
Via S. Rita, 1
28854 MALESCO
ESPERTO DEL SVI


Malesco, 30/12/2010 ore 19,00

4° PREVISIONE NIVOMETEOROLOGICA PER VIGEZZO 2010/2011

SITUAZIONE METEO
L’alta pressione centrata tra Irlanda e Gran Bretagna influenza il tempo della fascia alpina con una situazione di stabilità che perdurerà per alcuni giorni con cielo sereno e giornate soleggiate.
Fino al pomeriggio di domenica in montagna si avranno temperature decisamente miti per la stagione, con lo zero termico che si collocherà attorno ai 2000 metri.
Dalla serata di domenica si avrà, particolarmente in montagna, un brusco calo delle temperature con circa meno 8 gradi a duemila metri, fase questa che si protrarrà fino al giorno dell’Epifania.
I venti spireranno deboli da NW con qualche rinforzo domenica e lunedì.

SITUAZIONE DEL MANTO NEVOSO
Le nevicate della scorsa settimana hanno notevolmente incrementato il manto nevoso, le temperature sono risultate miti durante la precipitazione e la pioggia si è spinta ripetutamente fino a 1700 metri, e a tratti ha raggiunto la quota di 2000metri.
La successiva fase di temperature rigide tra il 26 ed il 28 e la seguente inversione termica del 29 e della giornata odierna, associate ad un’ottima radiazione solare hanno dato modo al manto nevoso di raggiungere un discreto consolidamento alle quote medio basse.
A 2000 metri si misurano mediamente 120 cm. di neve.
Al di sotto dei 2000 metri è presente una crosta, generalmente portante, ricoperta in parte da un recente strato di neve soffice, la stratigrafia indica la presenza interna di numerose croste sia da pioggia che da processi di fusione e rigelo, gli strati più profondi hanno discreti legami con differenze di granulometria favorevoli, il gradiente termico è basso e la temperatura interna è praticamente isotermica attorno a -0,5 / -1 gradi centigradi nei primi 80 centimetri di spessore.

PERICOLO DI VALANGHE
Sulla Vigezzo il pericolo di valanghe è da considerarsi a livello 2 MODERATO.
L’attività valanghiva spontanea si è notevolmente ridotta anche se sono ancora possibili isolate valanghe dai pendii molto ripidi non ancora scaricatisi, in particolare sui versanti assolati nelle ore centrali della giornata che, in qualche caso potranno coinvolgere l’intero manto nevoso.
Il distacco di valanghe provocate è possibile su alcuni pendii ripidi, a tutte le esposizioni, generalmente con un forte sovraccarico, sui versanti settentrionali localmente anche con debole sovraccarico, in particolare in corrispondenza di marcati cambi di pendenza e a ridosso di creste e dorsali.
Il pericolo rimarrà stazionario anche per i giorni successivi. 

Mariano Melloni 


Mariano Melloni – Capitano degli Alpini nella riserva – e-mail: mariano.melloni@tin.it
ABILITAZIONI AINEVA: Osservatore Nivologico * Tecnico e Assistente al Distacco
Direttore delle Operazioni * Responsabile della Sicurezza
28854 MALESCO ( VB ) –Via S.Rita 1

Visualizzazioni: 96

Commento

Devi essere membro di Neveazzurra per aggiungere commenti!

Partecipa a Neveazzurra

GUARDATE QUI IL VIDEO "NEVEAZZURRA, IL PARADISO DEGLI SPORT INVERNALI"
Un comprensorio sciistico a misura d'uomo e di famiglia, di agonista e di amatore! 150 km di piste tra Lago Maggiore, Lago d'Orta, Lago di Mergozzo e Valli dell'Ossola!

© 2020   Creato da Oreste.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Politica sulla privacy  |  Termini del servizio