Elisoccorso in Piemonte: non saranno più gratuite le chiamate di "non reale emergenza"

Venerdì 4 maggio è stato approvato un emendamento alla legge finanziaria della Regione Piemonte con il quale viene introdotto il principio dell’appropriatezza nell’utilizzo dei mezzi di elisoccorso in territorio montano per un impiego più razionale di questo importate mezzo di soccorso per i cittadini. In sostanza l'emendamento tratterà la materia delle chiamate all’elisoccorso che nella realtà non si configurano come una reale emergenza. Una proposta che era stata anche delineata dal CAI Piemonte e che uniforma la nostra regione a quanto accade già in Veneto, Valle Aosta e in Friuli. Si tratta, secondo i firmatari in Regione, in primis il consigliere di maggioranza Michele Marinello, di un passo avanti molto significativo che, grazie al minore impatto delle chiamate non necessarie che si avrà, permetterà all’elisoccorso di aumentare l’eccellenza del servizio indirizzando nel modo migliore le risorse.

In particolare si introducono criteri di compartecipazione da parte degli utenti rispetto alle chiamate che poi si dimostrano del tutto immotivate o per interventi inappropriati rispetto al mezzo elicottero. Si tratta, ad esempio, dei casi in cui il paziente non è in una condizione che preclude la sua possibilità di spostarsi autonomamente o di non imminente ospedalizzazione. Marinello spiega che "non si tratta di una volontà di ridurre il servizio, ma della necessità di trovare un sistema per abbattere gli utilizzi costosi e impropri di un servizio tanto importante qual è l’elisoccorso . L’abuso della richiesta di intervento del servizio, infatti, andava sicuramente frenato”.

Visualizzazioni: 3300

Commento

Devi essere membro di Neveazzurra per aggiungere commenti!

Partecipa a Neveazzurra

Commento da bossi veronica su 13 Maggio 2012 a 13:25

mi sembra un ottima idea cosi' prima di fare il numero ci penserranno su e poi quando le persone che veramente hanno bisogno arriverà prima sempre se non è impegnato e poi per andare in montagna bisogna avere i scarponcini non le scarpe da tennis magari molti incidenti non capiterebbero

Commento da Marta. su 6 Maggio 2012 a 18:17

faranno piu attenzione sicuramente prima di comporre il numero!

Commento da massimo mencarelli su 6 Maggio 2012 a 13:01

troppo buono Filippo! Grazie!

Vedremo subito se i vari "maldischiena" e "holevesciche" visti o sentiti in giro per i bric ci penseranno un pò di più prima di comporre il 118!

ALEGAR!

Commento da Filippo Ceretti su 6 Maggio 2012 a 11:34

Grazie a Massimo Mencarelli, per averci anticipati! Sempre attentissimi e con un tempismo degno dei reporter di professione!!!

GUARDATE QUI IL VIDEO "IL PIACERE DI PERDERSI. TUTTO L'ANNO.
Un video dedicato all'outdoor e a tutte le attività all'aria aperta che il territorio può offrirci! Nel fantastico scenario di laghi, monti e valli!

Attività Recenti

ALESSANDRO RODELLA è ora membro di Neveazzurra
5 Set
È stato selezionato un post del blog di Silvia
23 Ago
Post del blog da Silvia
23 Ago
È stato selezionato un post del blog di Silvia
21 Ago
Post del blog da Silvia
21 Ago
È stato selezionato un post del blog di Silvia
13 Ago
Post del blog da Silvia
13 Ago
franco iulini ha pubblicato una foto
11 Ago
franco iulini ha pubblicato delle foto
5 Ago
È stato selezionato un post del blog di Silvia
2 Ago
Post del blog da Silvia
2 Ago
È stato selezionato un post del blog di Silvia
19 Lug

© 2018   Creato da Oreste.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Politica sulla privacy  |  Termini del servizio