Fondo al Devero: l'Amministrazione Comunale non riesce a trovare un soggetto disponibile a battere la pista

Purtroppo la pista di fondo del Devero continua a non essere praticabile: l'amministrazione comunale di Baceno ci ha appena inviato una nota ufficiale in cui spiega di aver fatto il possibile - inutilmente - per individuare un soggetto disponibile a espletare tale servizio.

Noi comunque ci auguriamo che presto si possa trovare una soluzione!

Per completezza d'informazione riportiamo di seguito il testo integrale del comunicato stampa emesso dall'amministrazione comunale di Baceno.

L’Amministrazione Comunale di Baceno, in merito alla mancata battitura della pista di
fondo all’Alpe Devero, ed al fine di rendere opportuna chiarezza , intende precisare
quanto segue.
Alla fine del mese di Ottobre dello scorso anno, il Gestore che negli anni precedenti
aveva svolto il servizio di battitura della pista di fondo all’Alpe Devero, ha comunicato
all’Amministrazione Comunale la propria intenzione di non voler provvedere più – per
motivi personali – all’espletamento di detto servizio.
Non appena informata della situazione, l’Amministrazione Comunale si è attivata
immediatamente al fine di verificare la disponibilità di altri soggetti all’esecuzione del
servizio, coinvolgendo anche l’Associazione Albergatori di Devero, la quale ha manifestato
la propria disponibilità a dare un proprio contributo economico, in aggiunta a quello
comunque garantito dall’Amministrazione Comunale. Tutto questo concordato in un
incontro presso il Municipio Comunale dove sono stati invitati tutti gli operatori
economici del Devero (purtroppo con una scarsa partecipazione).
Nel frattempo, il servizio di battitura dei percorsi pedonali all’Alpe Devero, indispensabile
per garantire anche la viabilità fino a Crampiolo, è stato affidato alla Ditta Ermes
(Società che gestisce il servizio parcheggio e pulizia della strada d’accesso Goglio –
Devero), unico soggetto che ha manifestato interesse ad espletarlo, ad un prezzo
leggermente superiore a quello previsto nei bilanci comunali passati. Aumento
giustificato in relazione ai noti rincari dei costi (ed in particolare di quello del
carburante).
Seppur detto indispensabile servizio non sia strettamente legato a quello della battitura
pista di fondo, è stato comunque chiesta alla medesima Ditta la disponibilità di gestire
entrambi i servizi. E' stata altresì interpellata anche la Società attualmente proprietaria
e gestore degli impianti di Sci alpino.
Purtroppo, dopo le prime “aperture” degli interlocutori dell'Amministrazione e dopo
numerosi sopralluoghi a Devero per confrontarci sulla tematica, nessuno si è reso
disponibile ad effettuare il servizio di battitura. Inoltre, anche l'Associazione Albergatori
Devero, ha comunicato di non poter più garantire il contributo economico per mancanza
di un accordo al loro interno.
Alla luce di quanto esposto, l’Amministrazione Comunale ritiene di aver fatto tutto
quanto nella propria disponibilità al fine di garantire un servizio che, ovviamente per
prima, ritiene assolutamente rilevante per il territorio e per l’offerta turistica nel suo
complesso.
Si evidenzia come il “problema” non possa considerarsi strettamente di carattere
economico, in quanto la disponibilità ad effettuare il servizio è già mancata “a priori”, a
prescindere da un discorso sui costi sui quali non si è nemmeno addivenuti ad una vera
e propria discussione. L'Amministrazione è stata sempre aperta a proposte.
E’ comunque evidente che, in un epoca di risorse sempre più limitate in capo agli Enti e
nel rispetto dei “soldi pubblici”, l’interesse a gestire un servizio turistico-sportivo, debba
necessariamente svincolarsi dalla natura di carattere pubblico e nascere dall’iniziativa
privata di chi già esercita delle attività sul territorio, traendo inevitabilmente per primo, un’indubbia ricaduta economica da un’offerta turistica maggiormente ricca, completa ed
articolata.
E’ chiaro ed indiscutibile che, a fronte di dette iniziative, l’apporto ed il sostegno dell’Ente
Pubblico non verrà mai a mancare in tutte le forme e le modalità possibili (anche in
un’ottica di miglioramento dell’offerta turistica in genere). Per questo l'Amministrazione
Comunale auspica maggiori partecipazione e coinvolgimento da parte degli Operatori
economici del Devero, evitando che negli anni futuri si sia nuovamente chiamati a
chiarimenti di questo genere, tutti orgogliosi di un servizio completo e funzionale alle
esigenze di chi ne usufruisce, nell’interesse comune del nostro territorio.
L'Amministrazione Comunale

Visualizzazioni: 415

Commento

Devi essere membro di Neveazzurra per aggiungere commenti!

Partecipa a Neveazzurra

Commento da Ruggero su 3 Febbraio 2013 a 10:10
Spiace leggere che al giorno d'oggi certi problemi non possano essere facilmente superati. Quella che potrebbe diventare una delle più belle piste di fondo delle Alpi, pensate alla possibilità di arrivare a Verampio e al lago del Devero fino a quasi Pianboglio ... ma forse è un sogno irrealizzabile perchè ... Nessuno vuol battere la pista! Forse bastava inserire tale impegno nel capitolato d'appalto per la gestione dei parcheggi!
Molti sciatori si stanno spostando verso il fondo e le ciaspole, per uno sport più sano, minori costi, maggior tranquillitá. Ed è ormai normale vedere in molte localitá 2 piste parallele battute, per il fondo e per le ciaspole.
Potrebbe contribuire anche ad allungare il soggiorno presso gli alberghi del Devero, risicato a Natale o ai soli weekend ...
È una brutta figura per tutta la zona quella che si sta facendo e per questo mi permetto, chiedere l'intervento anche del Distretto Turistico e della Provincia attraverso il suo Assessore perchè si possa veramente fare qualcosa.Grazie
Commento da Giuliano su 28 Gennaio 2013 a 14:19

Alla fine ci si affiderà a qualche "pirla" di appassionato o a qualche C.A.I....certo che va via la voglia di fermarsi per qualche polentata o anche per solo una birra visto certi atteggiamenti....comunque è tipico delle nostre valli mungere la mucca fin che muore...Macugnaga, Formazza , Bognanco insegnano

Commento da Rizzo su 27 Gennaio 2013 a 13:39

Non credo ci voglia una scienza, finche' non si trova qualcuno disposto a fare quel servizio lo si puo' far fare ad un operaio comunale oppure assumere a progetto un povero cristo"non credo sia difficile da trovare oggi" che lo faccia. Pero' poi cercate di sorvegliare che chi accede paghi il dovuto...

Commento da Marco Loretti su 27 Gennaio 2013 a 10:58

Tanto l'industria più redditizia dell'alpe Devero sono i posteggi a pagamento! Qualcuno (comune e società Ermes) incassa decine di migliaia di euro senza offrire nulla in cambio, anzi riducendo anche quei pochi servizi che c'erano............intanto ci andrà sempre meno gente preferendo altre destinazioni.

Commento da homer su 25 Gennaio 2013 a 10:32

evidentemente un po di lavoro in più non interessa in quelle zone, alla faccia della crisi.

GUARDATE QUI IL VIDEO "NEVEAZZURRA, IL PARADISO DEGLI SPORT INVERNALI"
Un comprensorio sciistico a misura d'uomo e di famiglia, di agonista e di amatore! 150 km di piste tra Lago Maggiore, Lago d'Orta, Lago di Mergozzo e Valli dell'Ossola!

Attività Recenti

È stato selezionato un post del blog di Silvia
lunedì
Post del blog da Silvia
lunedì
fabio cester hanno aggiunto il profilo di fabio cester ai propri preferiti
16 Mag
fabio cester hanno aggiunto il profilo di fabio cester ai propri preferiti
16 Mag
Sono stati selezionati 2 post del blog di Silvia
14 Mag
Post del blog da Silvia
14 Mag
È stato selezionato un post del blog di Silvia
8 Mag
Post del blog da Silvia
8 Mag
È stato selezionato un post del blog di Silvia
7 Mag
Post del blog da Silvia
7 Mag
È stato selezionato un post del blog di Silvia
8 Apr
Post del blog da Silvia
8 Apr

© 2019   Creato da Oreste.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Politica sulla privacy  |  Termini del servizio